Funzionalità ed estetica

Chiesa Gesù Cristo Redentore  struttura in legno curva

Chiesa Alcamo Tp

 

 

Il linguaggio  architettonico dei luoghi di culto utilizza sempre di più il legno lamellare, in qunato rappresenta l’anello di congiunzione ideale fra molteplici necessità quali plasticità progettuale , alta valenza simbolica e pregio visivo, ma anche leggerezza strutturale , acustica perfetta, resistenza nel tempo e praticità nelle operazioni di montaggio

La chiesa di Gesù Cristo Redentore, realizzata ad Alcamo ( Tp), con la sua complessa copertura è un esempio magistrale dell’uso del legno lamellare strutturale, coniuga infatti funzionalità ed estetica.

La struttura della chiesa è a navata unica e si snoda su una geometria complessa con una sequenza di cupole nervate a tutto sesto ed a sesto ribassato con travi a curvatura doppia ed archi rampanti di collegamento, che evolvono seguendo lo sviluppo degli spazi della celebrazione liturgica, dall’ingresso con copertura a botte, all’aula con copertura a vele ed archi ribassati, all’area presbiteriale con copertura a cupola nervata  a tutto sesto.

 

 

La progettazione 

 

La progettazione esecutiva ed il calcolo statico di tutti gli elementi strutturali, nel rispetto del progetto architettonico, è stata effettuata per step successivi dalla struttura principale a quella secondaria dallo staff tecnico Intral.

Vista la complessità della copertura, si è ritenuto opportuno, eseguire un minuzioso rilievo in cantiere  delle opere in sostegno  in c.a.  sulla loro riproduzione  in stabilimento si è effettuato il preassemblaggio dell’intera copertura per verificare la corrispondenza di tutti gli elementi costruttivi.

Per accentuare l’alto valore estetico della copertura, sono state adottati sistemi metallici di ancoraggio a scomparsa, inseriti all’interno delle travi  in legno lamellare, in modo da lasciare la visibilità delle arcate di copertura libere da elementi di disturbo.

Anche nella visione esterna, la chiesa di Gesù Cristo Redentore si presenta come un’opera unica non solo in Sicilia ma in senso assoluto,non accomunabile ad uno schema tipologica, infatti con la sua forma plastica esprime al massimo il senso di avvolgimento che accoglie i fedeli che la visitano.

La chiesa di Gesù Cristo Redentore, realizzata ad Alcamo( Tp), con la sua complessa copertura è un esempio magistrale dell’uso del legno lamellare strutturale, coniuga infatti funzionalità ed estetica.

 

 

 

La chiesa  presenta una struttura a navata unica e si snoda su una sequenza di cupole nervate a tutto sesto ed a sesto ribassato, con travi  a curvatura doppia e  archi rampanti di collegamento, che evolvono seguendo lo sviluppo degli spazi della celebrazione liturgica, dall’ingresso con copertura a botte, all’aula con copertura a vele ed archi ribassati, all’area presbiteriale con copertura a cupola nervata a tutto sesto.

La progettazione esecutiva ed il calcolo statico di tutti gli elementi strutturali, sulla base del progetto iniziale, è stata effettuata per step successivi dallo staff tecnico della Intral, in questa occasione si è ritenuto opportuno, a seguito di un accurato rilievo in cantiere delle strutture verticali in c.a. , effettuare il preassemblaggio dell’intera copertura presso lo stabilimento di produzione per verificare l’esatta corrispondenza di tutti gli elementi e facilitare al massimo le operazione di cantiere.

Anche la visione esterna dell’edificio dà l’immediata sensazione di involucro che avvolge i fedeli immersi nell’atmosfera liturgica.

Qssoluto,non accomunabile ad uno schema tipologica, infatti con la sua forma plastica esprime al massimo il senso di avvolgimento che accoglie i fedeli che la visitano.

 

La chiesa di Gesù Cristo Redentore, realizzata ad Alcamo( Tp), con la sua complessa copertura è un esempio magistrale dell’uso del legno lamellare strutturale, coniuga infatti funzionalità ed estetica.